HOME SONDRIO TIRANO CHIAVENNA ALTA VALLE ARCHIVIO PROGETTI DOCENTI Area Privata
Il teatro è un'arte vaga!

È difficile descrivere cosa sia il teatro. Gassman preferiva cavarsela con una battuta ma in effetti si potrebbe dire che il teatro è un’arte complessa che porta con sé la musica, il canto, la danza, la pittura e la scultura, la fotografia, la scrittura, tutte le arti insomma senza essere nessuna di loro.

Dopo vent’anni di carriera come professionista in teatro ai massimi livelli nazionali, dopo aver lavorato con tanti maestri, sono giunto alla conclusione che fare teatro significa mettersi in gioco, giocando. Significa appropriarsi di sé, di un diverso modo di vedersi e di vedere gli altri e la realtà che ci circonda.

È un modo per conoscersi e sperimentarsi nel rapporto con gli altri, attraverso il filtro della finzione del palcoscenico. È un fantastico gioco di gruppo che si basa sulla fiducia reciproca, permette di sviluppare la fantasia e l’immaginazione, porta ad esplorare le proprie possibilità di relazione con i compagni e con il pubblico.

È compiere una delle attività più importanti per l’uomo e l’umanità: raccontare storie. È soprattutto un’attività molto liberatoria e divertente.

(Stefano Scherini)





La Direzione Artistica dei Corsi di Teatro, in accordo con la Direzione della Civica Scuola di Musica Danza e Teatro della Provincia di Sondrio, sta elaborando un nuovo progetto didattico dal nome “Centro di Formazione Teatrale”; eccone una prima descrizione generale a cui seguiranno, a breve, i dettagli sui singoli corsi.

Nasce il "Centro di Formazione Teatrale" della Civica Scuola di Musica Danza e Teatro della Provincia di Sondrio!
Nella rinnovata e bellissima sede della Scuola a Sondrio anche l'offerta di formazione teatrale cambia ed aumenta. Nasce il Centro di Formazione Teatrale che si propone come il luogo deputato in Provincia per lo studio e l'approfondimento dell'arte del teatro e della recitazione, sotto la guida di esperti e riconosciuti professionisti dello spettacolo del miglior livello nazionale.

Oltre all'offerta formativa già presente negli anni passati, che si articola in corsi per bambini suddivisi per fascia d'età, corsi per adulti base - avanzato - perfezionamento, si aggiunge anche un corso specifico per i ragazzi che frequentano le scuole superiori, che abbiano magari già incontrato il teatro nei propri percorsi scolastici ma vogliano approfondirne le tecniche e così migliorarsi.

A fianco a questo, il Centro di Formazione Teatrale della Civica Scuola di Musica Danza e Teatro della Provincia di Sondrio offrirà percorsi di studio specifici in forma di laboratorio intensivo, affidati ad esperti riconosciuti, su singole e specifiche materie che andranno dal teatro di figura - marionette, burattini, ombre... - alla maschera nelle sue diverse declinazioni, dall'approfondimento sull'uso della voce e del canto teatrale al movimento del corpo, dalla scrittura scenica e drammaturgica alla regia teatrale, fino ad arrivare alla recitazione declinata per il video e il cinema.

Inoltre, poiché il teatro si fa sempre per il pubblico e la verifica in scena è momento integrante del percorso formativo, in collaborazione e accordo con le istituzioni locali e la stessa Civica Scuola si offriranno occasioni di restituzione agli spettatori della Provincia di quanto viene appreso nei diversi percorsi di studio teatrale.

Perché il teatro è un'arte con cui si gioca e dove ci si incontra, sé stessi insieme agli altri, ma se si gioca con le tecniche e le regole giuste ci si diverte di più!





Stefano Scherini
Attore professionista dal 1994, dopo essersi diplomato alla Scuola di Teatro del Comune di Sondrio nel 1992, ha studiato l’arte della recitazione e del teatro con Luca Ronconi, Marisa Fabbri, Nikolaj Karpov, Mamadou Dioume. Ha approfondito le tecniche dell’uso della voce, per il canto e la parola, con i maestri Sergio Pezzetti e Francesca Breschi.
Ha studiato l’arte della marionetta ed è stato primo marionettista con la Famiglia Colla di Milano. Tanto nel cinema che nel teatro, ha maturato esperienze di lavoro in lingua inglese e francese.
Ha lavorato come attore in ruoli principali nei più importanti teatri italiani tra cui La Pergola di Firenze, il Carignano di Torino, il Valle di Roma, il Comunale di Bologna, il Teatro Greco di Segesta, il Carcano e il Franco Parenti di Milano, collaborando come attore con artisti quali Sylvano Bussotti, Luca Ronconi, Paolo Ferrari, Vincenzo Cerami, Mario Scaccia, Paolo Villaggio, Umberto Petrin, Moreno Gentili, Antonio Syxty, Piero Maccarinelli, Walter Malosti, Sandro Mabellini, Francesco Lagi.
Ha effettuato nel corso di questi anni tournée internazionali in Europa e in Brasile ed ha partecipato ad alcuni importanti festival di teatro quali il Napoli Teatro Festival, il Festival di Borgio Verezzi, La Versiliana, il Festival delle Colline Torinesi, il Festival Shakespeariano di Verona, il Festival Internazionale della Letteratura di Mantova, il Festival di Segesta, il Mittelfest di Cividale del Friuli.
Da alcuni anni in teatro affianca alla carriera di attore anche quella di regista, realizzando spettacoli di successo in importanti teatri italiani.
Nel cinema ha lavorato come attore in ruoli principali in numerosi film e fiction tv. E’ stato partner davanti alla cinepresa di attori premi Oscar quali Geoffrey Rush, Murray Abraham e Bob Hoskins. Ha partecipato all’edizione 2013 del Festival Internazionale del Film di Roma con due film, è stato diretto da Peter Greenaway per il suo nuovo film “Goltzius & The Pelican Company”, in concorso al Rome Film Festival edizione 2012, interamente recitato in lingua inglese e di cui è uno degli interpreti principali.
Nel 2011 è stato in concorso alla Selezione Ufficiale del Festival del Cinema di Venezia con il film “L’ultimo terrestre” di Gianni Gipi Pacinotti di cui era uno dei protagonisti.
E’ stato diretto anche, per lo più in ruoli di primo piano, da Davide Ferrario, Giuseppe Tornatore, Francesca Archibugi, Carlo Lizzani, Antonello Grimaldi, Guido Chiesa, Ricky Tognazzi, Vittorio Moroni. È tra gli interpreti principali di “Un mondo nuovo”, regia di Alberto Negrin, film TV per Rai1 sulla vita di Altiero Spinelli, in onda a Novembre 2015.

Giovanna Scardoni
Dopo gli studi classici, si diploma alla Scuola di Teatro di Bologna e, a seguito di ulteriori studi di approfondimento condotti nell’ambito del teatro e del canto in Italia e in Francia, tra cui la partecipazione al Corso di Perfezionamento per giovani attori diretto da Luca Ronconi e la VII edizione dell’ “Ecole des Maîtres”, cha la porta a lavorare in Francia, Belgio e Russia, inizia la sua carriera dal 1997 al 2000 al Piccolo Teatro di Milano lavorando poi con, tra gli altri, Pierluigi Pizzi, Franco Zeffirelli, Piero Maccarinelli, Walter Pagliaro, Walter Malosti, Nanni Garella, Vittorio Franceschi, Mamadou Dioume, Nikolaj Karpov, Matthias Langhoff, David Lescot, Lars Kaalun Hansen… Si diploma al corso di canto per professionisti “Cantare la voce” tenuto da Francesca Breschi al Teatro dell’Elfo di Milano, dove in particolare studia canto di scena armonico e tradizionale. Fonda il gruppo “Màtisha”, con il quale ha tenuto concerti ispirati al repertorio Sefardita.
Nel luglio 2012 viene selezionata per partecipare al Corso superiore per la composizione del Teatro musicale all’Accademia Chigiana di Siena in qualità di drammaturga/librettista.
Si esibisce in alcuni tra i più importanti teatri italiani, dal Teatro Argentina di Roma all’Arena del Sole di Bologna al Teatro Sociale di Como, Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino, Teatro Santa Chiara di Trento… al San Carlo di Napoli dove nel giugno 2009, all’interno del Napoli Teatro Festival, debutta come attrice e cantante nella pièce internazionale “L’Européenne” di David Lescot. Lo spettacolo, coprodotto dal Napoli Teatro Festival e dal Théatre de la Ville di Parigi, è stato in tournée in alcuni tra i più importanti teatri francesi.
Nell’ottobre 2012 debutta al Cantiere Oberdan di Spoleto lo spettacolo Ni Una Mas, monologo dedicato al difficile tema del femminicidio e della violenza sulle donne. Regia Nerina Cocchi, testo di Mia Parissi. Produzione della Compagnia franco belga Inautput. Nel luglio 1996 vince il premio della critica al concorso “La parola e il gesto, quando il teatro è donna”, a presiedere la giuria è Luca Ronconi; nel novembre 1996 vince il premio “Sipario Aperto”, a presiedere la giuria è Luigi Squarzina.

Elena Riva
Dal 2001 si occupa di educazione nei settori prima infanzia e minori in collaborazione con diverse realtà presenti sul territorio provinciale.
Costantemente impegnata nella ricerca in campo educativo incontra il Teatro e da esso, spinta da una necessità espressiva, sperimenta un proprio linguaggio ed una propria poetica per comunicare oltre le parole.
Potenzia, sviluppa e va ad approfondire la conoscenza, la competenza teatrale e le proprie capacità espressive accostandosi inizialmente alla poetica del clown, con l'insegnante Sergio Procopio.
Ha costantemente approfondito il lavoro attoriale avvicinandosi alla commedia dell'arte con Claudia Contin e partecipando alla scuola di teatro condotta dalla compagnia teatrale milanese 'Impronta Teatro' con gli insegnanti Gianni Lamanna, Ciro Ruffo, Enzo Giraldo e Alessandro Ferrara e promossa dal comune di Sondrio.
Si è diplomata alla scuola di teatro internazionale con il Maestro Jurij Alschitz seguendo per tre anni dal 2006 al 2009, 'School after Theatre', completando il programma educativo per attori professionisti e ricevendo il diploma di frequenza e partecipazione dal GITIS di Mosca Accademia d'Arte Drammatica.
Impegnata dal 2008 al 2010 in un progetto di ricerca teatrale interculturale dal titolo 'L'Arte del Dialogo', percorso supportato dalla Commissione Europea, programma cultura. L'Arte del Dialogo è un progetto realizzato attraverso workshops, masterclasses, simposi, seminari, tavole rotonde e spettacoli.
Dal 2008 è impegnata nella conduzione di laboratori di 'educazione alla teatralità' presso la Casa Circondariale della Provincia di Sondrio e partecipa attivamente, all'interno del carcere, al Corso di «educazione alla legalità».
Con spirito di approfondimento e professionalità, coniuga l'arte con l'educazione ed utilizza il teatro come mezzo di comunicazione per una maggiore sensibilizzazione sociale e la promozione della convivenza civile.


Musica Viva Società Cooperativa Sociale - Onlus
Sede legale: VIA TRENTO N. 13/H - SONDRIO SO | Codice Fiscale e Partita IVA 00743050148 | N. Registro imprese di SONDRIO 00743050148 | R.E.A. n. 56597 | Albo Società Cooperative n. A110795 | Albo cooperative sociali n. 1368 | Capitale sociale Euro 79.103,80 interamente versato | Obblighi di trasparenza (art. 1 L.124/2017) | telefono: +39 0342 213136 | mail: civica@musica-viva.it | pec: musica-viva@pec.it

Progetto Danza e Musica ASD
Sede: Via L.go Mallero Diaz, 43/44 - SONDRIO SO
Codice Fiscale 93015750149 | Partita IVA 00985210145
Affiliata all'ACSI - Comitato Provinciale di Como
Affiliata al CID (Centro Italiano Danza)
Affiliata al CONI dal 25.09.2012
telefono: +39 0342 213136 | mail: progettodanza@musica-viva.it

Condividi su Facebook  Condividi su Friendfeed  Condividi su Twitter